CCP su Facebook

 

 

Newsletter

Le attività del Centro Culturale vengono comunicate attraverso una circolare periodica: “CCP webnews”. Tre volte all’anno viene inviata con un editoriale di presentazione e commento di alcune iniziative. La newsletter informa anche di iniziative e appuntamenti promossi da altre istituzioni culturali. Ricevi HTML?

Cristiani evangelici

I cristiani evangelici sono movimenti nati in Europa dalla Riforma protestante nel XVI secolo: rappresentano un movimento di ritorno alla Bibbia e di purificazione della fede. Essi condividono i fondamenti della fede cristiana con il cattolicesimo romano e con gli ortodossi: con loro hanno in comune le confessioni di fede dei concili ecumenici dei primi secoli della Chiesa. Nel corso della storia la cristianità si è divisa più volte e in più modi. Non va dimenticato che secondo l’Evangelo vi sono divisioni necessarie (Lc 12,51; 2Cor 6,14-19) per esigenze di un’unità più autentica, anche se doloroso riflesso di un’infedeltà. Malgrado ciò, ogni chiesa protestante si comprende come espressione dell’unica Chiesa di Gesù Cristo. La partecipazione al movimento ecumenico è un cammino di fede verso la meta della piena comunione, per imparare ad accogliersi gli uni gli altri come Cristo ci ha accolti (Rm 15,7).

Le denominazioni all’interno del mondo evangelico (o protestante) sono diverse e si riferiscono alla differente origine storica, teologica e organizzativa di ogni chiesa evangelica. I cristiani evangelici hanno costituito nel 1967 la FCEI - Federazione delle chiese evangeliche in Italia che riunisce quasi tutte le denominazioni del protestantesimo storico italiano e alcune chiese dell’area pentecostale-carismatica: circa 65.000 persone pari al 20% dell’intera popolazione evangelica italiana.

Sono membri della FCEI: la Chiesa evangelica luterana in Italia (CELI), la Chiesa evangelica valdese – Unione delle chiese valdesi e metodiste, l'Esercito della Salvezza, l’Unione delle chiese cristiane evangeliche battiste (UCEBI), la Comunione di chiese libere (di tipo battista), la Chiesa apostolica italiana (con sede a Prato), la Comunità cristiana "Fiumi di Vita" di Napoli (che si ispira al movimento pentecostale), la Comunità evangelica di confessione elvetica di Trieste, la St. Andrew's Church of Scotland di Roma, la Chiesa presbiteriana di lingua inglese. La XIII Assemblea nel 2003 ha accolto come membro aderente l'Associazione comunità cristiane con sede a Rho (Milano). La XIV Assemblea nel 2006 ha accolto come osservatori l’Unione italiana delle chiese cristiane avventiste del settimo giorno (UICCA) e la Federazione delle chiese pentecostali (FCP).


Fondamenti della fede

Accomunati dall’amore per la Bibbia e dalla ricerca di una testimonianza fedele e credibile, i cristiani evangelici mantengono la convinzione che esista un’unica mediazione tra Dio e ciascun essere umano: Gesù Cristo. Nella Chiesa – come nella vita sociale - non vi è altra autorità e tutti i credenti condividono fraternità e servizio (“sacerdozio universale”), pari dignità e responsabilità (“democrazia”).

I protestanti hanno diverse confessioni di fede e individuano l’unico fondamento in tre punti: la Scrittura, Cristo e la Grazia di Dio, che si accoglie attraverso la fede.

Secondo il messaggio evangelico espresso dalla Riforma protestante (“solo per grazia, solo per fede, solo Cristo”) i cristiani evangelici confessano che unicamente per la sua Grazia – cioè del tutto gratuitamente e per il suo amore misericordioso – Dio ci perdona, ci accoglie come figli e ci salva in Cristo. Le buone opere sono l’espressione della nostra gioiosa riconoscenza: siamo “giustificati” (resi giusti) per fede, come dice l’apostolo Paolo.


Cenni storici
Il movimento valdese, detto dei “Poveri di Lione” in Francia e dei “Poveri lombardi” in Italia, si diffuse nel XII sec. raccogliendo consensi un po’ ovunque. Valdo o Valdesio era un mercante di Lione che al termine di una profonda crisi spirituale decide di vivere l’esperienza degli apostoli di Gesù, vende i suoi beni e si consacra alla predicazione evangelica.